Bienno, scritte dei vandali contro la scuola media

L'episodio risale alla notte di Halloween, insieme a petardi e mortaretti fatti scoppiare in strada e nei cassonetti. In passato danni anche al parco giochi.

Più informazioni su

(red.) La baldoria nella notte di Halloween, tra giovedì 31 ottobre e venerdì 1 novembre scorsi, non ha mancato di avere effetti negativi anche a Bienno, in Valcamonica, nel bresciano. Infatti, i residenti sono stati costretti alle ore piccole a causa del continuo scoppio di petardi vari tra quelli gettati in strada, nei cassonetti e persino contro i passanti. Ma non solo, perchè la mattina successiva sono stati trovati imbrattati i muri della scuola media del borgo.

C’erano scritte e disegni volgari, oltre a bestemmie, tutte realizzate con bombolette spray. La scoperta ha indotto il Comune ad allertare gli operai e anche la dirigente scolastica, provvedendo poi a coprire quei messaggi deturpanti. E a Bienno non è la prima volta di atti di vandalismo, visto che era già successo anche ai danni del parco giochi e portando a individuare i responsabili, poi costretti a sostenere il ripristino a loro spese.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.