Quantcast

Maltempo, due frane e strade chiuse in Valsabbia

Ieri pomeriggio ai Piani di Mura e Lavenone due smottamenti hanno mosso la Protezione civile e i vigili del fuoco. Il Chiese ingrossato esonda a Sabbio.

(red.) Le intense precipitazioni che hanno contraddistinto il ponte di Ognissanti nel bresciano non hanno mancato di provocare dei problemi in alcune parti della provincia. Una delle zone colpite è la Valsabbia dove sono dovuti intervenire gli operatori della Protezione Civile e i vigili del fuoco a causa di due frane. Sono avvenute nel primo pomeriggio di ieri, domenica 3 novembre, quando alcune montagne pregne d’acqua non hanno resistito e lasciato andare residui di materiali e roccia sull’asfalto. Uno smottamento è avvenuto a Piani di Mura verso il paese e dove si sono mossi i vigili del fuoco di Vestone.

La frana ha indotto il Comune a emettere un’ordinanza di chiusura della strada. L’altro smottamento è avvenuto sulla strada tra Lavenone, Presegno e Bisenzio ai quali ora si può arrivare solo da Ono Degno di Pertica Bassa. Qui si è mossa la Protezione civile e puntuale è arrivata un’ordinanza di chiusura. Durante la serata le piogge si sono ridotte, ma ci ha pensato anche il fiume Chiese, ingrossato dagli affluenti, a destare preoccupazione, tanto che tra Barghe e Sabbio Chiese il fiume è in parte esondato, facendo muovere i vigili del fuoco.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.