Quantcast

Brescia, precipita dal palazzo della Croce Bianca

Un uomo di 50 anni, volontario dell'associazione, è finito prima su un'auto parcheggiata e poi sulla strada, nella centrale via Fratelli Bandiera. Si indaga.

(red.) E’ ancora tutto da chiarire quanto avvenuto stamattina, venerdì 1 novembre, in via Fratelli Bandiera al Carmine, nel cuore del centro storico di Brescia. Pare che un uomo di circa 50 anni, quando erano le 10,43, sia precipitato dal primo piano del palazzo. Non un edificio qualsiasi, ma la sede della Croce Bianca di Brescia. L’uomo sarebbe finito prima sul tetto di un’auto parcheggiata al di sotto e poi sull’asfalto, davanti agli occhi terrorizzati di chi trovava sul posto in quei minuti.

Proprio i passanti hanno lanciato l’allarme muovendo gli altri volontari della Croce Bianca, l’automedica, oltre alla Polizia di Stato che ha chiamato anche la Scientifica. L’uomo è stato trasportato in codice rosso in gravi condizioni all’ospedale Civile di Brescia e addosso aveva i documenti, oltre a essere identificato dagli altri membri dell’associazione: anche lui è un volontario della Croce Bianca. Ora si vuole cercare di capire come sia successo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.