Droga al lavoro, militare bresciano viene sospeso

Un 35enne di Castenedolo operativo a Roma si era opposto al provvedimento presentando ricorso al Tar del Lazio. Che però ha confermato quella punizione.

Più informazioni su

(red.) Un militare 35enne bresciano originario di Castenedolo, ma operativo al 17° Stormo degli Incursori di Furbara, in provincia di Roma, è stato sospeso per aver assunto cocaina, anche durante il servizio. A confermare il provvedimento è stato il Tar del Lazio nei confronti del sottufficiale dell’Aeronautica. L’uomo, ricevuta la sospensione, si era rivolto proprio ai giudici amministrativi facendo ricorso.

Ma anche le analisi di laboratorio del Synlab avevano confermato la presenza di sostanze stupefacenti nel sangue del militare. Per questo motivo il Tar ha ritenuto adeguata la punizione della Direzione generale che ora per quattro mesi dovrà astenersi dal lavorare al controllo informatico della base militare.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.