Alto Garda, allarme per i cinghiali: anche di giorno

Domenica sera un'auto ha investito un animale sulla Gardesana. Un uomo costretto a scappare con il cane dal parco di Villa Alba. E incursioni al Villa Sofia.

Più informazioni su

(red.) Ormai nell’alto Garda bresciano si può parlare di un vero e proprio allarme per i cinghiali, o esemplari che sono incroci tra cinghiali e maiali. Infatti, le incursioni di questi ungulati non accadono più solo di notte, ma anche durante il giorno e fino in centro storico. Una situazione che sta riguardando Gardone Riviera così come Gargnano. Un ultimo episodio di questo genere è avvenuto domenica sera 13 ottobre quando un automobilista ha investito un cinghiale sulla Gardesana e dopo esserselo trovato di fronte all’altezza del Grand Hotel. Il conducente è rimasto illeso e la vettura ha avuto qualche leggero danno, mentre l’animale è rimasto privo di vita sul ciglio della strada prima di essere recuperato dalla Polizia e dai carabinieri.

Un altro episodio ha visto gli ungulati spadroneggiare nell’area verde dell’hotel Villa Sofia. C’è persino chi, nei giorni precedenti, è dovuto scappare con il proprio cane mentre si trovava di sera nel parco pubblico di Villa Alba e si è trovato di fronte gli animali. Una vera e propria emergenza che neanche le sei gabbie appostate nei luoghi battuti dagli ungulati hanno potuto fermare. Nessuno, infatti, è rimasto imprigionato.

La sensazione è che a Gardone Riviera ci sia una colonia fino a 70 cinghiali e ora si spera nella caccia in vigore proprio da questo mese di ottobre. Oltre cinquanta sono stati abbattuti tra Gardone e Gargnano e si spera in numeri maggiori a dicembre con più giornate aperte alla caccia di questi animali. L’unica misura di contenimento che sul Garda sperano funzioni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.