Edolo e Breno, tre arrestati per spaccio di droga

Ieri mattina all'alba fermati due 50enni che usavano Whatsapp per prendere gli ordini di droga chiamata "libro". A Breno un altro fermato per la cocaina.

Più informazioni su

(red.) Nei giorni precedenti a sabato 5 ottobre i carabinieri bresciani della stazione di Edolo sono stati impegnati in un’operazione antidroga che ha portato all’arresto di due persone. I fermi sono scattati ieri mattina, venerdì, all’alba quando i militari hanno notificato due ordinanze di custodia cautelare emesse dal giudice delle indagini preliminari di Brescia nei confronti di due 50enni del posto. Già nell’agosto del 2018 erano finiti in manette in flagrante per detenzione di una decina di dosi di cocaina. Ma la loro attività non si era mai fermata e anzi avevano preso alcune contromisure per sottrarsi ai controlli dei carabinieri. Soci in affare, i due erano di fatto nullafacenti e lo spaccio era la loro unica attività. L’indagine dei carabinieri si è intensificata in quanto i due sono ritenuti essere tra i più attivi fornitori di cocaina e marijuana in alta Valcamonica.

Le forze dell’ordine hanno messo in campo numerosi appostamenti, pedinamenti e controlli di tossicodipendenti dopo l’acquisto di droga dai due pregiudicati e tra i clienti sono stati identificati anche un paio di minori. Nel corso di una perquisizione in casa di uno dei due, i carabinieri avevano sequestrato il suo cellulare e si è scoperto che per prendere gli ordinativi era stato usato Whatsapp dove i due erano chiamati con nomi di fantasia e lo stupefacente indicato come “libro”. Cioé una dose da un grammo venduto a 100 euro, “metà libro” a 50 euro. Gli accertamenti dei carabinieri sono durati circa sei mesi e in questo periodo sono state documentate un migliaio di cessioni. I militari di Edolo hanno comunicato gli esiti all’autorità giudiziaria che ha emesso il provvedimento restrittivo degli arresti domiciliari a loro carico con divieto di comunicare con altre persone.

In un altro intervento, sempre di contrasto allo spaccio, i carabinieri della compagnia di Breno hanno arrestato un 59enne residente in zona per spaccio di cocaina. Lo hanno sorpreso mentre cedeva due dosi a un altro 50enne. E durante la perquisizione della sua casa erano stati trovati altri 12 grammi di cocaina, sostanza da taglio e 600 euro ritenuti provento dell’attività illecita. Dopo l’arresto è stato sottoposto a rito direttissimo e il giudice l’ha convalidato disponendo l’obbligo di firma in caserma.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.