Mura, operaio cade da ponteggi chiesa e muore

Gheorghe Vociu, 52 anni e residente a Nuvolento, aveva concluso la giornata e stava scendendo dal cantiere ma è caduto da oltre dieci metri. Morto sul colpo.

(red.) Nuova vittima da infortunio sul lavoro in provincia di Brescia. E’ successo nel tardo pomeriggio di ieri, lunedì 16 settembre, pochi minuti prima delle 18 alla Pieve di Mura, in Valsabbia, quando un operaio di 52 anni – il rumeno Gheorghe Voicu – è precipitato da oltre dieci metri di altezza. E’ accaduto alla chiesa di Santa Maria Assunta dove l’uomo e il fratello, dipendenti di un’impresa milanese, stavano allestendo i ponteggi per poi lavorare alle facciate e al tetto dell’edificio sacro. Mancavano pochi minuti al termine della giornata di lavoro e in quel momento, mentre il fratello da sotto spostava il veicolo con cui tornare a casa, l’altro era sull’ultimo ponteggio per recuperare la carrucola con il materiale e scendere.

Ma qualcosa, forse un malore, una distrazione o un piede messo in fallo, è andato storto e l’uomo è precipitato a terra, rimanendo incosciente. Gli altri operai che erano presenti sul posto hanno allertato i soccorsi facendo muovere l’automedica, un’ambulanza e anche l’elicottero, ma ormai per l’uomo non c’era più nulla da fare. Dopo la separazione dalla famiglia, abitava in Italia da dodici anni e residente a Nuvolento.

Ora su quanto accaduto stanno indagando i carabinieri di Vestone legati alla compagnia di Salò e anche i tecnici dell’azienda socio sanitaria del Garda. Gheorghe era imbragato, ma forse non al momento di scendere dai ponteggi e ora sulla salma ricomposta all’obitorio dell’ospedale di Gavardo potrebbe essere disposta l’autopsia. Il cantiere intorno alla chiesa, che già in passato era stato interessato da una serie di lavori alle fondamenta e contro l’umidità, è stato sequestrato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.