Pontevico, anziani truffati dall‘acqua al mercurio

Si sono visti presentare due finti tecnici che li hanno convinti a mettere portafogli e gioielli nel frigo. Poi la fuga dei due malviventi con il bottino.

Più informazioni su

(red.) Nuovo episodio di truffa ai danni di una coppia di anziani, nel bresciano. E’ successo giovedì mattina 12 settembre a Pontevico, nella bassa, quando due finti addetti al servizio idrico del paese sono riusciti a farsi aprire la porta di casa da due coniugi dopo aver mostrato loro un tesserino, ovviamente falso. I due presunti operatori hanno detto ai padroni di casa di dover controllare l’acqua del rubinetto e rischi di contaminazione dal mercurio.

A quel punto hanno poi chiesto alla coppia di mettere portafogli e altri gioielli nel frigo perché con il farlocco trattamento che avrebbero eseguito ci sarebbero stati problemi di danneggiamento. E non è tutto, perché li hanno anche convinti a uscire dall’abitazione in quei minuti di servizio. Subito dopo hanno arraffato portafogli e gioielli per un valore di 1.000 euro e hanno saluto la coppia di anziani prima di fuggire. I due proprietari solo in seguito si sono accorti di essere stati derubati e hanno svelato l’episodio a un parente che ha poi avvisato le forze dell’ordine.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.