Quantcast

Cazzago, contro la ex danno fuoco a tre auto

Due uomini, di cui un bresciano, sono stati denunciati dai carabinieri. Uno di loro aveva agito per perseguitare ex fidanzata che aveva rotto il rapporto.

(red.) Nelle ore precedenti a martedì 27 agosto due uomini sono stati denunciati dai carabinieri di Cremona con le accuse di danneggiamento a seguito di incendio continuato e aggravato. Nel mirino, infatti, erano finite tre auto alle quali la coppia aveva dato fuoco. Sono un 36enne di Lodi e un 34enne bresciano di Cazzago San Martino, disoccupati, con il primo che è stato anche arrestato per i suoi atteggiamenti di persecuzione verso l’ex fidanzata. Le immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza avevano fatto scoprire come i due fossero responsabili di due incendi il 27 giugno a Castelverde e a Corte de Cortesi con Cignone, in provincia di Cremona.

Nel primo paese venne bruciata una Fiat Croma di cui era titolare un operaio di 28 anni e nel secondo caso una Ford Focus di un operaio di 30 anni. Subito si era capito che i due roghi fossero dolosi e collegati, mentre i carabinieri avevano indagato e dal proprietario della Focus si erano fatti dire di essere stato aggredito in casa dall’ex della fidanzata e a bastonate. Tuttavia, la stessa vittima aveva deciso di non denunciare l’episodio.

A quel punto si era arrivati al 34enne e al 36enne che in quella stessa notte avevano dato fuoco a una Fiat Panda di una 36enne. E questa aveva denunciato i due per i loro atteggiamenti. E non è tutto, perché la mattina successiva avevano anche partecipato a una rissa a Rovato. In quel momento i militari avevano trovato una tanica nel loro veicolo e con all’interno ancora dei resti di liquido infiammabile. Un’azione, come poi si è scoperto, portata avanti per vendicarsi della ex del 36enne e dei suoi successivi fidanzati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.