Pontevico, evade per social card: torna agli arresti

Un 71enne aveva raggiunto patronato per prendere carta rivolta alle persone con problemi economici. Ma la scusa non gli è bastata per evitare le manette.

Più informazioni su

(red.) Nei tempi precedenti a giovedì 25 luglio un uomo di 71 anni residente a Pontevico, nella bassa bresciana, sottoposto agli arresti domiciliari, era evaso per raggiungere una vicina sede del patronato in cui ottenere la carta di pagamento elettronica rivolta alle persone con problemi economici.

Peccato per lui che i carabinieri, raggiungendo la sua abitazione, non l’avessero trovato a casa e quindi lo avevano cercato e di nuovo arrestato. Tuttavia, l’anziano aveva fatto ricorso in Cassazione contro il provvedimento, ma gli è stato rigettato.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.