Iveco, spariti alcuni gatti da colonia. Avvelenati?

La responsabile ha notato che ne mancano all'appello circa otto. La sensazione è che chi ha accesso all'azienda di via Volturno abbia messo del topicida.

Più informazioni su

(red.) Dall’Iveco di via Volturno a Brescia una volontaria che gestisce un gattile allestito proprio all’interno della fabbrica ha lanciato l’allarme per la scomparsa di una serie di animali che facevano parte della colonia. Si parla di circa sette o otto gatti di cui non si hanno notizie. E la sensazione da parte di chi si occupa della struttura da diversi anni – regolare dal punto di vista normativo – è che qualcuno abbia voluto sbarazzarsene con un topicida nei loro cibi. Probabilmente sparso da qualcuno che ha accesso all’azienda.

La segnalazione, di cui scrive il Giornale di Brescia, è arrivata la settimana precedente a giovedì 18 luglio quando la responsabile del gattile ha notato una strana sostanza nelle ciotole rivolte ai felini. Tra l’altro pare la stessa che era stata scoperta anche nel 2016 quando era venuto alla luce un problema non diverso. Il materiale è stato portato all’Istituto Zooprofilattico di Brescia per essere analizzato. E nel caso in cui dovesse essere provato che si tratta di un veleno, partirà una denuncia dalla Polizia Locale che sta indagando.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.