Verolanuova, fiume si colora di nero per scarti da vino

In questi giorni segnalazioni dei residenti per il torrente Strone che ha assunto una tonalità nerastra. Un'impresa, multata, ha ammesso guasto a un filtro.

Più informazioni su

(red.) Da alcuni giorni intorno a martedì 8 luglio ed è successo anche ieri, lunedì 7, i residenti di Verolanuova, nella bassa bresciana, hanno notato uno strano colore in un corso d’acqua del torrente Strone. In effetti, come dà notizia Bresciaoggi, la roggia si era tinta di nero e sembra che la causa sia uno sversamento di alcuni scarti di produzione di vino da un’azienda.

E pare che l’impresa abbia pulito una cisterna scaricando il resto nel torrente. Le numerose segnalazioni dei cittadini hanno richiamato le forze dell’ordine che hanno sanzionato l’impresa. E i titolari non hanno potuto fare altro che ammettere la responsabilità, sottolineando come un filtro non perfettamente funzionante abbia portato gli scarti a finire in acqua. Ma il problema non si è ancora risolto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.