Montichiari, ruba bici e picchia titolare: arrestato

Mercoledì una commerciante ha notato il ragazzino sulla propria due ruote e gli ha chiesto di fermarsi. E' stata spinta a terra e ha chiamato la Locale.

(red.) Nel tardo pomeriggio di mercoledì 3 luglio si è verificato uno spiacevole episodio che ha visto come protagonista in negativo un ragazzo di 15 anni a Montichiari, nella bassa bresciana e pare inquadrato come uno dei giovani che crea scompiglio al parco Caduti di Nassiriya. Erano circa le 19,30 in via Mantova quando una commerciante stava per abbassare le saracinesche del suo negozio di frutta e verdura e ha notato che non c’era più la sua bicicletta all’esterno. A quel punto ha iniziato a cercarla raggiungendo anche corso Martiri della Libertà dove ha notato il ragazzino in sella alla sua due ruote e intimandogli di fermarsi.

Ma questo le ha riso in faccia fino a quando ha avuto una lite con la donna nel momento in cui questa lo fotografava e avvisava la Polizia Locale. Subito dopo il 15enne ha persino spinto la donna in strada provocandole delle lesioni, poi medicate all’ospedale del paese. La municipale è poi riuscita a rintracciarlo nella sua abitazione a Carpenedolo e grazie alle immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza con cui era stata già immortalato al parco. Il 15enne è stato quindi arrestato per rapina e lesioni personali e condotto ai domiciliari. Ieri pomeriggio, venerdì, il giudice gli ha convalidato l’arresto in attesa del processo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.