Quantcast

Tignale, si continua a cercare camionista sparito

Oggi potrebbe essere l'ultima giornata di ricerche per il 31enne polacco di cui non si hanno tracce da lunedì. Il suo furgone in una piazzola di sosta.

(red.) Quella di oggi, venerdì 5 luglio, sulla sponda bresciana dell’alto lago di Garda a Tignale potrebbe essere l’ultima giornata di ricerche per trovare il camionista polacco di 31 anni di cui si sono perse le tracce dallo scorso lunedì 1. Il suo furgone era stato rintracciato dall’azienda titolare attraverso il gps e notando che il mezzo era in una piazzola di sosta a due passi dalla galleria Rainelli sulla Gardesana. E dal gancio di traino pendeva una corda verso il lago. Le ricerche, al momento senza esito, vanno avanti da una settimana.

Sono impiegati sul posto i vigili del fuoco e si sono mossi anche un elicottero da Venezia e ieri, giovedì 4 luglio, è stato il momento dei droni che hanno potuto controllare meglio le pareti rocciose. In acqua è presente anche la Guardia Costiera con i sommozzatori dei vigili del fuoco di Milano e Trento e quelli di Salò. I tentativi di trovarlo proseguono anche oggi, venerdì, controllando i fondali del Garda.

E al momento restano sempre in campo le ipotesi che l’uomo si sia voluto allontanare, oppure un gesto estremo o un malore. Nel frattempo si è scoperto che venerdì scorso 28 giugno l’autotrasportatore aveva scaricato l’ultima merce a Pavia per poi tornare indietro attraverso il lago di Garda.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.