Primi controlli sulle Coste, 1 centauro su 8 non in regola

Nel weekend la Polizia Locale in moto ha fermato 80 motociclisti e per dieci di loro sono arrivate le sanzioni: velocità, sorpassi e dotazioni irregolari.

(red.) Quello tra sabato 29 e ieri, domenica 30 giugno, è stato il primo banco di prova sul fronte dei controlli annunciati dalla prefettura di Brescia sulla provinciale 237 del Caffaro – le cosiddette Coste di Sant’Eusebio – per la presenza di numerosi motociclisti spesso indisciplinati. E proprio sulla strada tra Brescia e Odolo sono arrivati i primi risultati. La Polizia Locale si è mobilitata con diverse squadre nell’area di Conicchio e all’insegna dei turni di lavoro.

Così hanno fermato 80 centauri e per dieci di loro sono state scoperte una serie di irregolarità. Si parla di velocità troppo alte, ma anche sorpassi pericolosi e dotazioni di sicurezza non compatibili con quanto indicato sul libretto di circolazione. Di fatto, uno su otto era irregolare. La campagna di controlli da parte della Polizia Stradale e dei carabinieri andrà avanti per tutta l’estate.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.