Brescia, vanno contro i loro soccorsi: denunce

Due episodi sabato pomeriggio: il primo in via Vallecamonica per un incidente e il secondo alla Pendolina per un malore. Le vittime avevano un coltello.

(red.) Nel pomeriggio di sabato 29 giugno i soccorritori e le forze dell’ordine sono state loro malgrado vittime di atteggiamenti violenti da parte di quanti erano stati coinvolti in incidenti stradali o colpiti da malori. In particolare, si segnalano due episodi, entrambi avvenuti a Brescia. La prima segnalazione era arrivata da via Vallecamonica, in città, a causa di un incidente stradale in cui era rimasto coinvolto un 24enne italiano. Al momento dell’allerta al 112 per far intervenire i soccorsi e chi avrebbe dovuto effettuare i rilievi, sono giunti i poliziotti del Reparto Prevenzione Crimine, la Guardia di Finanza e alcuni agenti della Polizia Locale di Brescia che erano già presenti sul posto per una serie di controlli programmati.

Peccato che al momento di soccorrerlo, l’autista questo abbia perso la testa e senza un motivo ha iniziato a insultare chi lo stava aiutando. E infine è stato tranquillizzato solo dopo essere stato bloccato dalle forze dell’ordine. E’ stato anche perquisito e addosso aveva un coltello. Tra l’altro, dopo aver inserito i suoi dati nell’archivio, è stato scoperto che aveva diversi precedenti per resistenza e lesioni. E per lui è arrivata una denuncia per il possesso dell’arma bianca. In un altro episodio, sempre nel pomeriggio, ha creato scompiglio un italiano di 46 anni nel parcheggio di un supermercato di via Ragazzi del ’99, nel quartiere della Pendolina.

Al 112 era arrivata una segnalazione per una persona colpita da malore all’interno di un veicolo. E sul posto si sono quindi mosse le ambulanze insieme ai vigili del fuoco. Peccato che uno degli occupanti – accanto a lui c’era un 26enne – abbia creato problemi quando, con un’autolettiga, è stato caricato su un’ambulanza. Ha provocato scompiglio e quindi per lui sono arrivate anche due Volanti della Polizia inviate dalla questura di Brescia. Visto che si rendeva impossibile calmarlo, lo hanno bloccato e perquisito trovandogli addosso un coltello e due grammi di cocaina. Anche lui ha incassato una denuncia ed è stato anche segnalato alla prefettura di Brescia in quanto assuntore di sostanze stupefacenti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.