Quantcast

Rissa a Rovato, feriti dimessi e tutti denunciati

Due marocchini e due italiani protagonisti delle scene da far west di giovedì a mezzogiorno. Tutti accusati di rissa. I carabinieri continuano a indagare.

Più informazioni su

(red.) Le indagini da parte dei carabinieri bresciani della compagnia di Chiari vanno avanti dopo gli inseguimenti e la rissa da far west di mezzogiorno di giovedì 27 giugno a Rovato, nel bresciano, ma intanto sono arrivati i primi provvedimenti. I quattro protagonisti in negativo della vicenda sono infatti stati denunciati a piede libero all’autorità giudiziaria per rissa. Sono un 34enne di Cazzago San Martino e un 35enne di Lodi, entrambi italiani, che avevano seguito un marocchino di 35 anni di Rovato e poi uno di Brescia al quale avevano rotto il lunotto dell’auto.

Tutto era partito da via Spalenza per motivi ancora non accertati e al vaglio delle forze dell’ordine. I quattro, di cui anche i due italiani che si erano schiantati contro una rotonda nel tentativo di fuggire, sono stati dimessi dall’ospedale Mellini di Chiari dopo aver riportato prognosi da 10 a 30 giorni. Per ricostruire l’accaduto sta andando avanti anche l’analisi delle immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.