Quantcast

Rovato, finto prete raggira fedeli. Beccato a Palermo

Un 30enne bresciano si era qualificato come sacerdote chiedendo denaro per presunte opere di aiuto in Egitto. E' stato individuato in Sicilia dalla Locale.

Più informazioni su

(red.) Nei giorni precedenti a giovedì 27 giugno la Polizia Locale bresciana di Rovato è riuscita a risalire a un truffatore che, carpendo la fiducia dei fedeli, si era finto sacerdote per farsi dare del denaro o delle donazioni. Le vittime erano soprattutto anziani del paese franciacortino ai quali il finto prelato, nella seconda parte del 2018, avrebbe preso diverse migliaia di euro. Ma anche regali e si sarebbe fatto prestare del denaro mai restituito. Di questa vicenda ne dà notizia il Giornale di Brescia. I dubbi si sono sollevati all’inizio del 2019 nel momento in cui il malvivente, un 30enne bresciano, non aveva più dato notizie di sé.

A quel punto gli stessi fedeli, che erano stati raggirati pensando nel fatto che le proprie donazioni sarebbero state inviate per opere benefiche in Egitto, hanno denunciato la situazione alla municipale. Ed è persino comparsa una scritta, realizzata da qualcuno, sulla parete di un muro per sollevare la questione. Infine, il caso è stato risolto nel momento in cui il truffatore è stato individuato in provincia di Palermo e ha incassato una denuncia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.