Montichiari, fermata baby gang di ladri al Prato blu

La Locale è intervenuta dopo la richiesta dei responsabili del parco acquatico. Cinque ragazzini rubavano dagli zainetti dei clienti che si bagnavano.

Più informazioni su

(red.) Nelle ore precedenti a mercoledì 12 giugno cinque ragazzini, tutti dai 13 ai 14 anni, sono stati fermati a Montichiari per furto aggravato ai danni dei clienti del parco acquatico “Prato blu”, nel paese della bassa bresciana. Si tratta di una vera e propria baby gang che all’interno dell’area attendeva che i presenti andassero a bagnarsi nelle piscine per poi entrare in azione rubando dagli zainetti. E pare che non fosse la prima volta di quel tipo di atteggiamento da parte del gruppo nel centro estivo, così come nel resto della cittadina.

E nel mirino sono finiti soprattutto i portafogli, mentre le vittime erano loro coetanei e anche compagni di scuola. Dopo i colpi il gruppo di giovani criminali si trovava in un’altra zona del parco per poi dividersi il guadagno. Ma i responsabili della struttura che hanno notato il loro comportamento sospetto hanno allertato la Polizia Locale. E gli agenti hanno bloccato due 14enni e tre 13enni.

I 14enni sono finiti agli arresti domiciliari e convalidati nel rito per direttissima dal tribunale dei minori, mentre i 13enni, non imputabili, sono stati denunciati a piede libero. Tutti sono già noti alle forze dell’ordine per aver provocato problemi e atti di bullismo verso altri in un centro giovanile del paese da dove sono stati esclusi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.