Quantcast

Brescia, anziana truffata e rapinata da finti Cc

Lunedì due presunti militari si sono fatti aprire da una signora in via Bettinzoli. Uno l'ha distratta e l'altro le ha portato via un bottino da 1.000 euro.

(red.) Nella mattina di lunedì 10 giugno una signora anziana residente in via Bettinzoli a Brescia è rimasta vittima di una truffa e di una rapina da parte di due individui che si erano qualificati come carabinieri. Vestiti in abiti civili, al sentire il fatto che fossero forze dell’ordine, la donna non ci ha pensato due volte ad aprire loro la porta di casa. In quel momento l’anziana era sola nell’abitazione e probabilmente i finti militari lo sapevano.

Così uno di loro l’ha distratta parlandole di una serie di controlli da effettuare e l’altro è entrato in azione rubando circa 1.000 euro. La donna non si accorta del furto dopo che i presunti carabinieri erano andati via, ma è stato invece il figlio a notare l’ammanco. E quando la madre gli ha raccontato cosa le era successo, ha allertato la Polizia facendo intervenire una Volante.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.