Via Cacciamali, spaccia nel suo bar: nuovo arresto

Un barista 40enne è finito di nuovo nei guai dopo che era già finito in manette alla fine di aprile con un albanese. Stavolta beccato con un altro italiano.

Più informazioni su

(red.) La scorsa settimana, lunedì 3 giugno, gli agenti della Polizia Locale di Brescia sono stati impegnati in un doppio arresto nell’ambito di un’operazione antidroga condotta tra i quartieri di Chiesanuova e in via Noce, in città. E portando al sequestro di 60 grammi di cocaina, 37 grammi di hashish e altri 3 grammi di marijuana. La municipale fa sapere che lo scorso 29 aprile una pattuglia aveva arrestato un cittadino italiano di 40 anni per detenzione di cocaina finalizzata allo spaccio e insieme a un albanese che aveva lo stesso tipo di sostanza. Il primo era poi tornato in libertà, ma aveva ripreso l’attività illecita tramite il suo bar di via Cacciamali. Di conseguenza gli agenti lo hanno tenuto sotto controllo e hanno svolto una serie di sopralluoghi dopo aver scoperto che nel locale c’era un sospetto e continuo via vai, ma cibi e aperitivi non c’entravano nulla.

E qui hanno trovato un altro italiano di 50 anni che parlava con il titolare 40enne e si muoveva spesso tra il bar e la sua casa di via Livorno a bordo di una Renault. Proprio il 3 giugno una pattuglia ha notato l’arrivo del 50enne e in seguito il titolare del locale si era allontanato sull’auto della compagna per poi rientrare. La sensazione è che il barista fosse stato rifornito di droga e per questo motivo, insieme al cliente, sono stati bloccati. Proprio il barista ha tentato di disfarsi di un pacchetto buttandolo in un bidone dell’immondizia vicino al bancone e ha condotto gli agenti sul retro. E ha consegnato un grammo di cocaina.

A quel punto gli hanno chiesto anche del sacchetto gettato e dove c’erano altri sei grammi di polvere bianca. Il controllo è proseguito nell’appartamento dove c’erano, dietro lo stereo, una confezione con sassi di cocaina per oltre 46 grammi e altri sei grammi tra alcuni libri. Trovati anche due bilancini di precisione, un mattone di hashish di 37,5 grammi e una scatola di metallo con 3,5 grammi di marijuana. Nel bagno c’era un altro bilancino. I due sono stati arrestati e ora a disposizione dell’autorità giudiziaria, mentre la questura di Brescia valuterà eventuali misure contro il bar di via Cacciamali.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.