Quantcast

San Polo, camion urta ponte: divieto transito ai pedoni

Una parte di una gru che trasportava ha danneggiato uno dei viadotti in via Raffaello, a due passi dall'asilo. Si può muoversi solo sotto la struttura.

Più informazioni su

(red.) Nella giornata di ieri, lunedì 10 giugno, in via Raffaello a Brescia, nel quartiere di San Polo, un mezzo pesante dotato di gru ha inavvertitamente colpito una parte di uno dei ponti che sono presenti sul posto. In particolare è rimasto leggermente danneggiato l’ultimo, il quinto che si trova muovendosi lungo la carreggiata. In effetti il camion non ha avuto problemi nel transitare sotto gli altri manufatti, ma nell’ultimo affrontato, una parte della gru tramite un braccio meccanico sporgeva di qualche centimetro troppo in alto e così ha colpito il viadotto. Un problema non di poco conto se si pensa che quello è un ponte pedonale in cemento.

E in effetti, nel momento in cui si sono staccati alcuni pezzi di intonaco dalla struttura sono emersi ben visibili i tiranti in acciaio. Una situazione che ha spinto ad allertare i vigili del fuoco insieme alla Polizia Locale per gestire la viabilità, ma anche i tecnici del Comune. Il manufatto ha ricevuto una prima verifica inducendo palazzo Loggia a mettere in sicurezza la strada e il ponte pedonale e portando a una verifica più accurata per capire l’entità del danno. A pochi passi dalla struttura, infatti, è presente un asilo e spesso i genitori attraversano a piedi quel ponte per portare i propri figli la mattina e il pomeriggio.

Di conseguenza è stato deciso al momento di interdire la circolazione ai pedoni al di sopra del manufatto, mentre non ci sono rischi per chi transita al di sotto. In un comunicato il Comune parla di “un ammaccamento alla struttura e, in considerazione della situazione, è emersa la necessità di impedire temporaneamente il solo accesso pedonale al medesimo, non sussistendo altri rischi per il passaggio sottostante, in attesa di provvedere urgentemente a un intervento di manutenzione straordinaria sulla struttura del ponte”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.