Carpenedolo, Conad finisce sotto sequestro

Ieri la Polizia Locale ha posto i sigilli al supermercato di via Pasotti che era stato inaugurato solo alla fine di maggio. Non sono ancora chiari i motivi.

Più informazioni su

(red.) E’ stata una sorpresa quella di ieri, venerdì 7 giugno, da parte dei clienti del supermercato Conad di via Pasotti a Carpenedolo, nella bassa bresciana, nel momento in cui hanno visto gli agenti della Polizia Locale. Infatti, come dà notizia Bresciaoggi, hanno posto i sigilli sull’intera struttura di vendita e dichiarandola sotto sequestro. Gli operatori sono arrivati circa mezz’ora prima dell’orario di chiusura di giornata al punto vendita che tra l’altro era stato inaugurato solo alla fine di maggio.

Non sono chiari i motivi che hanno portato al sequestro, forse a qualche mancata autorizzazione. Quindi, l’empasse potrebbe essere risolto in poco tempo e il supermercato riaprire subito i battenti. E’ da valutare se ci sia qualche collegamento con i controlli che erano stati effettuati su una parte del terreno dove è nato il punto vendita e dopo che in passato era stato posto sotto sequestro.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.