Gargnano, monta tenda e precipita in giardino

Un artigiano ha riportato diverse fratture a bacino e una gamba e condotto all'ospedale Civile di Brescia. Era all'opera sul terrazzo di residenza privata.

(red.) Nella giornata di ieri, giovedì 6 giugno, un artigiano di 52 anni è rimasto vittima di un drammatico infortunio sul lavoro a Gargnano, sulla sponda bresciana del lago di Garda. E’ successo dopo pranzo quando l’addetto era impegnato in alcuni lavori all’interno di una residenza privata in via Rimembranza. Pare che il professionista fosse su un terrazzo per installare una tenda esterna e all’improvviso ha perso l’equilibrio finendo nel giardino interno dopo un volo di diversi metri.

L’artigiano ha impattato con un fianco riportando la frattura del bacino e di una gamba, ma le conseguenze potevano essere anche più gravi dal momento che il giardino è fatto di pietra e l’uomo potrebbe aver sbattuto la testa. L’allerta ai soccorsi al 112 ha fatto muovere sul posto l’elicottero, ma anche un’ambulanza, i vigili del fuoco di Salò e la Polizia Locale di Gargnano. Il ferito è stato condotto all’ospedale Civile di Brescia, mentre i carabinieri della compagnia di Salò si sono occupati di ricostruire l’infortunio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.