Quantcast

Montichiari, acido nei vasi di fiori di alcune tombe

Allarme segnalato dalla vedova e dalla figlia di un uomo la cui lapide è presa di mira da due anni. Ma gli episodi di vandalismo interessano anche altri.

Più informazioni su

(red.) Il cimitero di Montichiari, nella bassa bresciana, continua a essere nel mirino di una serie di episodi spregevoli. Come scrive Bresciaoggi che ne dà notizia, ad essere colpita ormai da due anni è la tomba di un uomo che abitava nella zona dei Boschetti. E qualcuno potrebbe aver agito in segno di vendetta per un torto subito quando l’uomo era in vita. Ma c’è anche altro da segnalare nei giorni intorno a martedì 4 giugno. Infatti, la vedova e la figlia hanno trovato persino un acido nel vaso di fiori che stavano per sostituire.

Se ne sono accorte perché le piante si erano seccate all’improvviso e hanno avvertito un pessimo odore. E non sarebbe l’unica, perché anche altre tombe hanno subito lo stesso trattamento. Ai parenti dell’uomo spesso colpito non è rimasto altro da fare che sollecitare il Comune a muoversi, mentre si attendono i rilievi dei carabinieri che avevano già ricevuto la denuncia. Non a caso avevano piazzato delle telecamere nascoste nel campo santo e puntando i riflettori su un’anziana. Al momento a suo carico non è arrivato alcun atto e c’è la sensazione che siano più persone a colpire.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.