Spaccata Mingardi, si analizzano le telecamere

Intorno alle 4 di giovedì notte sono entrati in azione 6-7 malviventi professionisti su due furgoni, uno usato come ariete. La fuga non verso tangenziale.

(red.) Gli agenti della Volante e della Squadra Mobile della questura di Brescia stanno analizzando i filmati ripresi dalle telecamere e soprattutto da una di queste, in via Crotte, per risalire alla banda di malviventi che nella notte tra giovedì 30 e ieri, venerdì 31 maggio, ha colpito al negozio di biciclette Mingardi, in città. La sensazione dominante è che si tratti di professionisti, 6 o 7 persone, che hanno usato due furgoni per mettere a segno la spaccata. Intorno alle 4, come segnala proprio l’orario sulla telecamera da valutare, i criminali sono entrati in azione a bordo dei due mezzi. Prima sono scesi e hanno usato un flessibile per tagliare la saracinesca, poi hanno utilizzato uno dei van come ariete per sfondare la vetrata.

In seguito hanno caricato decine di biciclette di ogni tipo, tra corsa ed elettriche, quindi si sono dati alla fuga. Nella loro azione hanno anche svegliato i residenti dei quartieri Santo Spirito e Urago Mella che hanno allertato le forze dell’ordine. Ma il colpo è stato commesso in soli cinque minuti e all’arrivo dei primi agenti di Polizia dei ladri non c’era più traccia. Per quanto riguarda il negozio, si tratta del primo furto subito in sessant’anni di attività e la sensazione è che la banda abbia colpito con l’intento di vendere le due ruote di marche prestigiose e del valore di oltre 100 mila euro in totale, sul mercato clandestino. La telecamera principale ha immortalato il fatto che la fuga non sia avvenuta verso la tangenziale, quindi probabilmente rimane nel bresciano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.