Quantcast

Brescia, quattro locali multati da Polizia e questura

Le attività in centro storico tra via San Faustino e corso Garibaldi. Carenze igienico sanitarie, un altro senza licenza e uno senza permesso di soggiorno.

(red.) Nei giorni precedenti a sabato 1 giugno la Polizia amministrativa della Locale di Brescia insieme agli agenti della questura e ai tecnici dell’Agenzia di Tutela della Salute hanno svolto una serie di controlli ad alcuni locali pubblici in città. E non sono mancati i risultati. Un bar di via San Faustino, per esempio, si è visto disporre la chiusura temporanea per carenze igienico sanitarie nella conservazione degli alimenti e per come venivano tenuti i bagni.

Per un altro esercizio pubblico, invece, che era finito nel mirino dopo l’arresto di uno dei titolari per motivi di droga lo scorso aprile, è arrivata la sospensione della licenza. Infatti, durante un controllo precedente era stato scoperto che il bar era aperto nonostante non avesse ancora ottenuto le autorizzazioni dal Comune.

Infine, in corso Garibaldi i controlli sono stati chiesti nei confronti di una pizzeria dopo una segnalazione dell’Ufficio Immigrazione perché il titolare non aveva più il permesso di soggiorno. L’attività è stata sospesa per questo motivo, ma anche per carenze a livello igienico e sanitario.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.