Cividate Camuno, rapina tabaccheria: due arresti

Lunedì pomeriggio una coppia ha fatto irruzione nel negozio e minacciando la titolare con un coltello si sono fatti consegnare l'incasso. Finiti in manette.

(red.) Nel pomeriggio di lunedì scorso 20 maggio i carabinieri bresciani della stazione di Breno hanno arrestato una coppia di rapinatori che avevano appena commesso un furto a Cividate Camuno, in Valcamonica, in provincia. Si tratta di un 28enne di Marone e di una veronese di 49 anni che nella settimana precedente erano stati ospiti di una comunità nella Bassa bresciana. Lunedì, quando erano circa le 15, sono entrati alla tabaccheria “Take and Smoke” ed entrambi con il volto coperto. A prendere l’iniziativa è stato l’uomo che ha raggiunto il bancone minacciando la titolare con un coltello e facendosi dare l’incasso.

Subito dopo la coppia è fuggita a piedi, ma ha percorso poca strada perché nelle vicinanze i carabinieri con varie pattuglie non hanno impiegato molto tempo nel rintracciarli e fermarli. Merito anche delle immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza del negozio. I due rapinatori sono stati beccati in un bar della stazione dove si erano cambiati gli abiti per cercare di non farsi sorprendere. Peccato che le scarpe fossero le stesse della rapina. I due malviventi, con precedenti per furti e spaccio di sostanze stupefacenti, sono stati arrestati e negli zaini avevano ancora i vestiti indossati nel colpo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.