Quantcast

“Sua figlia ha avuto un incidente“. E scatta la truffa

L'episodio avvenuto ieri mattina in viale Venezia. Signora anziana ha consegnato 250 euro e alcuni gioielli a un finto avvocato che si era rivolto a lei.

(red.) Ieri mattina, mercoledì 15 maggio, una signora anziana di 89 anni è rimasta vittima di una delle molteplici truffe che purtroppo non passano mai di moda. E’ successo in viale Venezia a Brescia, in città, dove la donna, che sarebbe lucida, si è presentata alla porta di casa per aprire dopo aver sentito suonare il campanello. Dall’altra parte c’era un finto avvocato che le ha detto come la figlia dell’anziana avesse provocato un incidente stradale, ma il veicolo non sarebbe stato assicurato perché la Rc auto era scaduta e che servivano soldi per risolvere il caso.

A quel punto la donna, temendo per le sorti della figlia, ha consegnato 250 euro in contanti, un anello e una collana. Ma suo malgrado la vittima si è accorta del raggiro dopo aver chiamato la figlia e scoprendo che non aveva avuto alcun incidente. Quindi, è stata allertata la Polizia di Stato che ha inviato sul posto una Volante, ma il truffatore era ormai sparito.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.