Quantcast

Brescia, bandito solitario e armato al Prix Quality

Ieri pomeriggio rapina al supermercato di via Divisione Acqui da parte di un giovane che indossava il casco. Via un centinaio di euro. Indaga la questura.

(red.) Nel primo pomeriggio di ieri, mercoledì 8 maggio, il supermercato “Prix Quality” di via Divisione Acqui a Brescia, in città, è stato teatro di una rapina armata da parte di un bandito solitario. E’ accaduto intorno alle 14 quando in strada c’era poca gente in quel momento e anche all’interno dell’attività commerciale c’erano solo due clienti e il personale. Un cassiere di 29 anni, come ha raccontato lui stesso alla Polizia, si è visto raggiungere alle spalle da un individuo che aveva il casco in testa e anche una sciarpa per non farsi riconoscere.

Il ladro gli avrebbe mostrato una pistola – non si sa se vera o finta – inducendo il dipendente a consegnargli alcune centinaia di euro che erano nella cassa. Subito dopo il malvivente è fuggito dallo stesso punto in cui era entrato e facendo perdere le proprie tracce. Di certo il bandito si era mosso in moto per raggiungere il punto vendita e poi parcheggiato nelle vicinanze prima di entrare in vendita. La due ruote è stata poi trovata abbandonata in via Morosini e si ritiene che fosse proprio quella usata dal ladro.

Dopo l’episodio, dal supermercato è partita una chiamata alla Polizia muovendo sul posto una Volante della questura alla quale il cassiere ha fornito alcuni elementi sul bandito che si era trovato di fronte. Quindi, un uomo di statura media di circa 20-30 anni e con l’accento bresciano. Tutto sarebbe durato pochi secondi e ora le forze dell’ordine, anche attraverso eventuali telecamere presenti sul posto, stanno cercando di risalire al rapinatore. Non è la prima volta che il punto vendita è oggetto di una situazione simile, dopo il fatto che si era consumato anche alla fine del 2018.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.