Castelmella, madre arrestata due volte in due giorni

Era stata fermata il 4 aprile con 70 grammi di eroina. Doveva lasciare la provincia, notata il giorno dopo. Nei guai con la giustizia anche il compagno.

Più informazioni su

(red.) E’ una vicenda difficile quella che emerge dalla provincia di Brescia e che ora vede al centro anche un bambino di 6 anni pronto per essere affidato a qualcuno che si occupi davvero di lui. Nei guai, infatti, ci sono i suoi genitori per questioni che riguardano lo spaccio di sostanze stupefacenti. Partendo dalla madre, una 35enne originaria della Sardegna, che dopo essere stata arrestata lo scorso 4 aprile – la Squadra Mobile della questura di Brescia le aveva trovato 70 grammi di eroina – e la convalida, con il divieto di dimora in provincia, il giorno successivo era incappata di nuovo nelle forze dell’ordine.

A Castel Mella, all’esterno dell’abitazione dove il giorno precedente le era stata notata la droga, l’hanno ancora beccata. E visto che non poteva trovarsi in quel posto, l’hanno portata in carcere in vista anche del processo per questo secondo reato e nel frattempo sconterà la prima condanna a 3 anni e quattro mesi di reclusione. Nei guai, come detto, anche il compagno tunisino che, dovendo scontare gli arresti domiciliari, quel 4 aprile era stato trovato in casa, ma alle prese con l’attività di spaccio.

Per quei fatti l’uomo ieri, venerdì 26, è stato condannato a 5 anni e due mesi di reclusione e portato nel carcere di Canton Mombello. Di conseguenza il figlio della donna, da tempo seguito dai servizi sociali per gli atteggiamenti dei genitori, sarà affidato a qualcun altro.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.