Polpenazze nel mirino dei vandali. Sospetti su auto

Cartelli stradali abbattuti e pensiline dei bus smontati tra il centro, Castelletto e Picedo. Le telecamere hanno immortalato una vettura con tre ragazzi.

(red.) Nell’arco di una settimana e per due volte il centro abitato di Polpenazze del Garda, nel bresciano, insieme alle sue frazioni, è finito nel mirino di una serie di episodi di vandalismo. In particolare, tra venerdì scorso 19 aprile nel primo caso e la notte tra mercoledì 24 e ieri, giovedì 25 aprile, nel secondo, i malintenzionati si sono scagliati contro i cartelli stradali abbattuti, ma anche pensiline degli autobus che sono state smontate. Ad essere colpite sono state le località di Castelletto e Picedo, ma anche in piazza Biolchi.

Tuttavia, i responsabili avrebbero le ore contate come fanno sapere dal Comune valtenesino. Infatti, il paese è dotato di telecamere di videosorveglianza e queste, nei due episodi, avrebbero immortalato un’auto grigia e con a bordo tre ragazzi che si sarebbe mossa in modo sospetto nei luoghi teatro dei casi di vandalismo. La Polizia Locale sta collaborando con quella di Salò per risalire agli autori che saranno identificati e denunciati. Rischiano fino a 1.000 euro di multa e la detenzione in carcere fino a sei mesi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.