Pozzolengo, ubriaco entra in un bar con roncola

Un 44enne del paese è stato denunciato lunedì dopo aver minacciato i clienti (anche bambini) di un locale. E' stato poi bloccato e disarmato dalla Polizia.

(red.) Lunedì pomeriggio 8 aprile un uomo di 44 anni residente a Pozzolengo, sulla sponda bresciana del lago di Garda, ha creato scompiglio dopo essere entrato in un bar del paese, affollato anche di bambini, con una roncola. Il fatto che fosse alterato e probabilmente ubriaco ha spinto i clienti a cercare di tranquillizzarlo, ma anche ad allertare la Polizia Locale. L’uomo, infatti, ha iniziato a minacciare i presenti con quel pericoloso attrezzo agricolo e subito dopo si è scagliato con gli operatori della municipale.

Dopo aver rifiutato di sottoporsi al test dell’alcol, è stato bloccato non senza fatica e anche disarmato. Portato al comando della Polizia, è stato identificato e denunciato per porto abusivo di strumento atto a offendere, resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto di accertamento dello stato di ebbrezza. La roncola, con una lama arrugginita lunga circa 26 centimetri, è stata sequestrata.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.