Carpenedolo, furto di biciclette: tre denunciati

Martedì i carabinieri hanno scovato terzetto dopo segnalazione di un utente che ha notato in vendita su Facebook la propria due ruote rubata poco prima.

(red.) Nelle ore precedenti a giovedì 4 aprile i carabinieri bresciani della stazione di Carpenedolo hanno fermato tre persone – un italiano, un moldavo e un marocchino – per un furto di biciclette in paese e che poi rivendevano attraverso la funzione “Marketplace” di Facebook. In tutto si parla di nove mezzi che sono stati depredati dalle strade e due di questi, dopo le indagini, sono già stati restituiti ai proprietari. Il primo episodio aveva visto come vittima un bambino che era uscito da scuola, ma senza trovare la propria bicicletta. Poi un altro caso, a distanza di poche ore, in via Matteotti.

In questa seconda situazione, però, il malvivente è stato immortalato dalle telecamere di sorveglianza acquisite poi dai militari per le indagini del caso. Il meccanismo si è sbloccato nel momento in cui una delle vittime di questi furti di due ruote ha notato la propria bicicletta in vendita sul popolare sociale network. Quindi ha avvisato i carabinieri e nello stesso tempo ha contattato il rivenditore per tendere una trappola.

Così si sono imbattuti in un ricettatore moldavo di 39 anni residente a Remedello e che nella sua casa aveva tre mezzi rubati. Si è arrivati poi anche a un 30enne di Calvisano che nella sua abitazione di Carpenedolo aveva le altre bici rubate. Infine, è stato anche scovato un 37enne marocchino residente a Visano e anche lui ricettatore. Ricostruiti i ruoli, tutti sono stati denunciati chi per furto e altri per ricettazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.