Cremona, bresciani denunciati per furto e truffa

Un 45enne di Montichiari ha tentato di portare via canne di bambù da una villa e armato di seghetto. Altri due provano il raggiro dello specchietto rotto.

(red.) Bresciani aspiranti criminali in trasferta in provincia di Cremona. Li hanno scoperti i carabinieri nei giorni precedenti a sabato 23 marzo e nell’ambito di due distinte operazioni. Nella prima, i militari hanno fermato un 45enne di Montichiari che era all’interno di una villa a Gadesco Pieve Delmona mentre tagliava delle canne di bambù con un seghetto da 30 centimetri. L’uomo è stato quindi denunciato a piede libero per porto abusivo di armi, oggetti atti ad offendere e tentato furto.

Nel secondo caso, invece, i militari hanno deferito per tentata truffa continuata un 32enne di Montichiari con il complice coetaneo di Desenzano del Garda. In due paesi della provincia e a bordo di una Renault Modus hanno simulato un incidente con delle vetture in transito, fermando poi i conducenti e chiedendo loro soldi come risarcimento per lo specchietto rotto. Ma le vittime, compreso il raggiro, li hanno fatti denunciare.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.