Controlli Bassa, uno guida auto con patente da moto

Bilancio delle verifiche dei carabinieri nel fine settimana. Beccato qualche straniero con passaporto irregolare o clandestini. Uno con cocaina e coltello.

(red.) Nel fine settimana tra venerdì 15 e domenica 17 marzo i carabinieri bresciani della compagnia di Verolanuova sono stati impegnati in una serie di controlli in vari Comuni della bassa, da Pontevico fino a Quinzano. E non sono mancati i risultati. Trenta le pattuglie sul territorio e 40 militari sulle strade provinciali 668, la 9, la 7 e sulla statale 45 bis. Il bilancio finale da questo punto di vista è stato di 130 persone identificate e 58 auto controllate. Ma anche l’arresto di due persone e tre patenti ritirate. Entrando nel dettaglio dei vari controlli, un operaio incensurato 40enne di Quinzano è stato beccato a Pralboino con 2 grammi di cocaina e un coltello a farfalla con lama di 9 centimetri che teneva in auto.

La perquisizione si è poi estesa alla sua abitazioni dove c’erano altri 45 grammi di polvere bianca e facendo scattare quindi le manette. Per lui l’arresto è stato convalidato e il giudice ha stabilito l’obbligo di firma alla caserma dei carabinieri di Quinzano. Un altro arresto è scattato ad Azzano Mella, nei pressi di una sala slot, ai danni di un albanese 30enne che ha presentato un passaporto con visti d’ingresso falsi per cercare di restare in Italia. Ora per lui è scattata l’espulsione.

Altri stranieri, di cui tre indiani, un albanese e un maliano sono stati denunciati a piede libero perché irregolari in Italia. Nel bilancio anche tre patenti ritirate per guida in stato di ebbrezza, mentre uno è stato segnalato alla prefettura come consumatore di droga. A concludere i controlli anche un indiano che è stato sanzionato alla guida di una Volkswagen Golf perché disponeva solo di una patente da moto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.