Pontevico, sequestrata villa cognata Zagaria

Francesca Linetti, 43enne originaria del paese bresciano, ha vissuto anche a Robecco e Cremona. Anche lei nel mirino della Dia di Napoli e dei carabinieri.

Più informazioni su

(red.) Nelle ore precedenti a giovedì 14 marzo, con il sequestro disposto dalla Direzione investigativa antimafia di Napoli nei confronti del clan dei casalesi, è finita nel mirino anche la cognata del boss Michele Zagaria, Francesca Linetti, originaria di Pontevico, nel bresciano. Negli ultimi giorni nelle province di Caserta e Cremona la Dia di Napoli con i militari del comando provinciale di Caserta hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo emesso dal giudice delle indagini preliminari del tribunale di Napoli.

Si parla di beni del valore di 3 milioni di euro che sarebbero riconducibili a membri della famiglia Zagaria. Tra loro anche Francesca Linetti, 43enne di Pontevico, che ha vissuto tra la provincia di Brescia, ma anche Robecco e Cremona. Per quanto la riguarda, la Cassazione aveva respinto il ricorso della procura di Napoli ritenendo che la 43enne non riciclasse fondi dell’organizzazione criminale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.