Gottolengo, rubate 2 mila quaglie da un allevamento

I ladri hanno portato via migliaia di volatili e forse hanno depistato sul fatto che si tratti di un blitz animalista. All'azienda non è la prima volta.

Più informazioni su

(red.) E’ un episodio ancora da ricostruire, almeno nelle responsabilità, quello avvenuto nei giorni precedenti a sabato 2 marzo a Gottolengo, nella bassa bresciana e di cui dà notizia Bresciaoggi. Da un allevamento, infatti, sono state rubate più di 2 mila quaglie. Sul caso e sulla paternità del gesto ci sono molti dubbi, perché sulle pareti della struttura sono state trovate scritte collegate ad Alf, l’associazione animalista Animal Liberation Front. Tuttavia, non si tratta di un movimento radicato nel bresciano e per questo motivo potrebbe esserci ben altro.

Per esempio un’operazione degli stessi ladri che avrebbero cercato di depistare e, dopo aver forzato cancelli e serramenti, hanno portato via i volatili. Per quale motivo? Forse per rivenderli sul mercato con l’aiuto di qualche ristoratore compiacente. In ogni caso si parla di circa 3 mila euro per il valore della merce depredata, mentre il titolare dell’allevamento dovrà sobbarcarsi le spese per sistemare l’edificio. Quella stessa azienda di Gottolengo era già stata vittima di un episodio simile nelle settimane precedenti quando venne rubato un camion pieno di quaglie, poi trovato abbandonato, ma vuoto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.