Quantcast

Arresti e denunce per spaccio, rapine e alcol

Bilancio dei controlli dei carabinieri della compagnia di Salò nei giorni scorsi. Qualcuno ha anche aggredito le vittime per portare via cellulari e soldi.

(red.) Nei giorni precedenti a mercoledì 27 febbraio i carabinieri bresciani della compagnia di Salò hanno effettuato una serie di controlli sulla circolazione stradale e per contrastare i reati contro il patrimonio, ma anche lo spaccio delle sostanze stupefacenti. E non sono mancati i risultati. I militari di Toscolano Maderno lo scorso 15 febbraio di sera hanno arrestato due 25enni della zona dopo aver consumato una tentata rapina e altre due riuscite ai danni di tre giovani aggrediti in prossimità di un esercizio pubblico dove stavano trascorrendo la serata. I due rapinatori, poi accompagnati in carcere a Brescia, avevano aggredito le loro vittime facendosi consegnare qualche decina di euro e un cellulare.

L’attività investigativa ha poi consentito di recuperare, nella casa dei due responsabili, diversi oggetti in oro, cellulari e altro materiale ritenuto di provenienza illecita. I carabinieri di Sabbio Chiese, invece, domenica mattina 24 febbraio hanno denunciato a piede libero per spaccio di sostanze stupefacenti un 42enne marocchino della zona perché aveva ceduto una dose di cocaina a un 44 enne valsabbino. Infine, i militari di Vestone con la Polizia Locale dell’Aggregazione della Valsabbia, nel corso di una serie di controlli svolti quella stessa notte, hanno denunciato a piede libero per guida in stato di ebrezza (rifiuto di sottoporsi a un accertamento) un 37enne del luogo al quale, oltre al ritiro della patente, è stato sequestrato il veicolo per la confisca. Denunciati per ricettazione due ventenni stranieri residenti in zona sorpresi, nel parcheggio di un locale pubblico, con il portafogli rubato qualche minuto prima a una ragazza minorenne che stava trascorrendo la serata con alcuni amici in un bar di Vestone.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.