Quantcast

Aprono conti correnti e truffano banche: due fermi

Individuati dai carabinieri di Modena dopo una segnalazione da un istituto di credito. Erano riusciti anche a colpire nel bresciano: sono due napoletani.

Più informazioni su

(red.) Nelle ore precedenti a sabato 2 febbraio i carabinieri di Modena hanno fermato due individui per aver messo a segno alcune truffe ai danni di istituti di credito, anche nel bresciano. Si tratta di due napoletani che erano stati in grado di aprire conti correnti fornendo generalità fittizie tra false carte d’identità, buste paga e codici fiscali.

In questo modo sono anche riusciti a incassare assegni scoperti. Uno di loro è stato arrestato e l’altro denunciato. Tutto è partito da una banca che ha segnalato l’episodio e portato a far scoprire il piano della coppia. Pare che i due, fornendo sempre nomi diversi, riuscissero a raggirare anche fino a sei banche in ogni città. E la sensazione dei militari e che dietro tutto questo ci sia un’organizzazione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.