Quantcast

Rovato, documenti falsi: 5 fermati, saranno espulsi

Quattro magrebini avevano identità di altri che erano spariti dall'Italia. Un tunisino con precedenti finito nel mirino. Tutti scovati dalla Polizia Locale.

(red.) La scorsa giornata di mercoledì 9 gennaio ha visto impegnati su più fronti gli agenti bresciani della Polizia Locale di Rovato verso alcuni cittadini stranieri che avevano documenti falsi. Il primo blitz è andato in scena in un’abitazione dopo che le forze dell’ordine avevano scoperto un sospetto e continuo via vai. Così, durante i controlli, si sono imbattuti in quattro stranieri, tutti magrebini, dai 24 ai 30 anni. Nel corso dell’identificazione, si è verificato che due di loro avevano documenti falsi, in quanto avevano sostituito la propria identità con quella di altri connazionali che ormai erano irreperibili in Italia.

All’interno della casa sono anche stati trovati altri documenti contraffatti e alcuni contratti che erano pronti per essere usati. Tutti i quattro magrebini sono stati denunciati all’autorità giudiziaria e saranno espulsi, mentre è da verificare la provenienza del materiale scoperto nell’abitazione. Sempre mercoledì gli agenti hanno fermato un altro tunisino che aveva un documento d’identità di un altro. Dalle impronte digitali si è verificato che in realtà si trattava di un pluripregiudicato e che era destinatario di un provvedimento di espulsione. Ora la questura di Brescia disporrà il suo allontanamento.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.