Quantcast

Scuole bresciane al freddo prima delle vacanze

Disagi segnalati, ma risolti, alla 28 Maggio, Abba-Ballini, Virgilio e Meneghini di Edolo. Colpa di caloriferi guasti. Monitoraggio durante feste di Natale.

Più informazioni su

(red.) La scuola elementare “28 Maggio” di via Oberdan, ma anche la superiore Abba-Ballini, la Virgilio e sembra anche lo Sraffa, restando a Brescia città. Andando in provincia, invece, c’è la Meneghini di Edolo. Si tratta degli istituti che nel territorio bresciano in questi giorni intorno a venerdì 21 dicembre e prima delle feste di Natale stanno riscontrando guasti e problemi alla rete del riscaldamento. E quindi, con gli studenti costretti a fare lezione al freddo, cercando di resistere per questi ultimi giorni. Anche se in realtà, almeno all’ombra della Loggia, la situazione sembra essere rientrata.

Come dà notizia il Giornale di Brescia, si parte dalla “28 Maggio” dove A2a competente per questi interventi ha risolto un guasto dovuto ai caloriferi non ben funzionanti. Disagi anche alla Abba-Ballini in alcune aule rimaste al freddo per i termosifoni e anche qui il disagio è stato risolto, mentre si pensa a un’operazione di manutenzione generale. Non è più un problema nemmeno al Virgilio, mentre in Valcamonica, alla Meneghini di Edolo è stato installato un calorifero in più rispetto a quelli presenti. Tutto da verificare, invece, un presunto guasto ai termoventilatori della palestra dello Sraffa, in città.

Da palazzo Loggia fanno sapere che A2a sta monitorando continuamente la situazione all’interno delle scuole cittadine attraverso le centraline che comunicano in tempo reale. E il controllo proseguirà anche durante il periodo natalizio, mantenendo il riscaldamento acceso, anche se abbassato. Una soluzione per valutare il sistema e prima di riaprire le scuole dopo le vacanze. Anche dalla Provincia, titolare degli istituti superiori, fanno sapere di avviare dei sopralluoghi nelle sedi più critiche.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.