Investiti sulle strade bresciane, altre due vittime

Giuseppe Donati, urtato a Palazzolo martedì sera, è morto giovedì notte. Serafina Colosio era stata travolta da una vettura in via IV Novembre a Gussago.

Più informazioni su

(red.) Giuseppe Donati e Serafina Colosio. Sale così a diciotto vittime dall’inizio del 2018 il drammatico bilancio dei morti dopo essere stati investiti sulle strade della provincia di Brescia. Donati, di 61 anni, è l’infermiere che lunedì 10 dicembre era stato urtato da una Kia condotta da un 19enne all’incrocio tra le vie Levadello e Kennedy a Palazzolo. Con in mano i sacchetti della spesa, quel giorno alle 17,30 era appena uscito dal supermercato e stava tornando a casa. Nello scendere da un marciapiedi era stato urtato dalla vettura ed era finito a terra sbattendo la testa. C’erano voluti due giorni per identificarlo, visto che addosso non aveva i documenti e alcun elemento che potesse subito attribuire nome e cognome.

Ricoverato alla Poliambulanza, era stato poi trasferito in Rianimazione all’ospedale Civile di Brescia dove le sue condizioni erano parse subito gravissime. Tanto da restare attaccato alle macchine fino alla notte tra giovedì 13 dicembre e ieri, venerdì 14. Il suo decesso risale proprio a quelle ore. Addetto come infermiere da quarant’anni all’ospedale di Palazzolo, aspettava l’agognata pensione che sarebbe arrivata tra un anno. Il cordoglio è arrivato anche da parte dei colleghi, mentre nella sua abitazione è stata allestita la camera ardente. Come estremo gesto di generosità è stato disposto l’espianto degli organi per la donazione.

L’altra vittima, Serafina Colosio, 86enne di Gussago, è morta lunedì 10 dicembre nel reparto di Ortopedia dell’ospedale Civile. Era stata investita venerdì 7 da un’auto condotta da un 80enne del paese mentre attraversava via IV Novembre. Le sue condizioni all’inizio non sembravano gravi, tanto da restare cosciente durante il viaggio verso l’ospedale. Ma nei giorni successivi la situazione era precipitata e il suo stato di salute era peggiorato fino al decesso. Sul corpo era stata disposta l’autopsia che è stata già eseguita, mentre oggi, sabato 15 dicembre alle 14, nella parrocchiale di Gussago, sarà celebrato il funerale

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.