Calcinatello, daino sbranato da branco di cani

E' successo nel recinto dell'agriturismo "Casa Bianca" dove è presente un parco animali. Da capire se il piccolo esemplare sia stato colpito dai randagi.

Più informazioni su

(red.) Di un piccolo esemplare di daino sono state trovate la carcassa e diverse tracce di sangue a Calcinatello, nel bresciano. E’ successo nelle ore precedenti a venerdì 14 dicembre al parco degli animali “Casa Bianca” del paese dove l’animale si trovava all’interno del recinto. Il fatto che avesse la zona del collo e quella addominale piena di morsi fa ritenere che sia stato sbranato.

Almeno questa è la versione più accreditata ed è difficile pensare che chi lo ha colpito si sia accanito su un animale ormai deceduto per cause naturali. L’area del misfatto è quella dell’agriturismo dove il daino di sei mesi sarebbe stato colpito da un branco di cani. E chi abita nei pressi della struttura ha capito che c’era qualcosa che non andava notando della confusione. Ora è da accertare se sia stato ucciso da cani randagi, oppure dagli animali di qualche proprietario di aziende agricole.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.