Verona, bresciano arrestato: violento su fidanzata

Il 42enne ha patteggiato ed è stato rimesso in libertà, ma non può avvicinarsi alla donna. Sabato notte l'aveva picchiata dopo aver letto sms di altri.

Più informazioni su

(red.) Notte di follia quella tra sabato 8 e domenica 9 dicembre in una casa a Verona. Un bresciano di 42 anni da circa un mese era andato a convivere con la fidanzata nell’abitazione scaligera. Ma qualcosa lo ha portato a un raptus nel momento in cui ha trovato sul cellulare della donna una serie di messaggi inviati da altri uomini. Capendo che lei lo stava tradendo, ha iniziato a insultarla e picchiarla fino a sfigurarle il volto.

Subito dopo ha poi cercato di togliersi la vita con un coltello da cucina. E’ stato in quel momento che la fidanzata ha allertato i carabinieri facendoli arrivare sul posto. All’ingresso dell’abitazione i militari hanno trovato la lama accanto all’uomo e le tumefazioni sul viso della donna. Il 42enne è stato quindi arrestato per lesioni e il giudice ha acconsentito al patteggiamento a un anno di reclusione, prima di rimetterlo in libertà. Ma non potrà avvicinarsi alla fidanzata.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.