Rovato, ruba vestiti da negozio: arrestato 18enne

Il giovane kosovaro residente a Sondrio aveva rimosso le etichette anti-taccheggio sui capi di abbigliamento sotto i vestiti. Ma ne ha dimenticata una.

(red.) Nel pomeriggio di giovedì 6 dicembre un ragazzo di 18 anni di origine kosovara e residente a Sondrio, è stato arrestato a Rovato, nel bresciano, dopo essere stato sorpreso a rubare capi di abbigliamento in un negozio. Il giovane cercava di compiere un lavoro preciso, rimuovendo i dispositivi anti-taccheggio da ciascun vestito che intendeva portare via, nascondendoli sotto i propri abiti.

Ma qualcosa non ha funzionato nel momento in cui, facendo finta di nulla e raggiungendo le casse per l’uscita, è scattato l’allarme. Perquisito, ha dovuto mostrare la merce che aveva depredato e suo malgrado aveva notato di aver dimenticato un’etichetta elettronica. Dopo la scoperta del misfatto, sono intervenuti gli agenti della Polizia Locale allertati dal negozio e hanno arrestato il giovane per il quale è stato convalidato il fermo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.