Mesi di blitz con furti in provincia, tre arrestati

Tre bresciani che tra aprile e luglio hanno messo nel mirino stazioni di servizio, azienda, una gelateria e tabaccheria. Usavano piede di porco o tombini.

Più informazioni su

(red.) Nelle ore precedenti a martedì 4 dicembre e dopo settimane di indagini, i carabinieri bresciani della stazione di Gussago sono riusciti a identificare e far arrestare tre uomini che si erano resi protagonisti in una serie di furti. Tutti di 37, 46 e 47 anni, tra lo scorso aprile e luglio a loro sono legati una decina di episodi. Un distributore di carburanti in via Vallecamonica a Brescia in aprile, il mese successivo un supermercato e un’altra stazione di servizio a Gussago, poi due volte un’autoscuola nel paese franciacortino.

Ma anche un altro distributore di carburanti con tabaccheria in via XXV aprile a Brescia colpito due volte, un’azienda di Cellatica e una gelateria di via Cattaneo a Brescia. Del bottino facevano parte gratta e vinci, sigarette, denaro, cellulari, computer, televisori e anche un portafogli rubato da un tavolo. Per entrare in azione usavano un piede di porco, oppure una pietra o un tombino. A distanza di tempo i carabinieri hanno raccolto tutto il materiale e consegnato alla procura di Brescia che ha chiesto e ottenuto dal giudice delle indagini preliminari tre arresti. Due sono stati portati nel carcere di Canton Mombello e il terzo con l’obbligo di dimora a Brescia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.