Quantcast

Bassa Bs, truffa dai finti carabinieri e un arrestato

In azione a Borgo San Giacomo e forse anche a Orzinuovi. Si tratta dell'ennesimo tipo di raggiro messo a segno sfruttando la divisa delle forze dell'ordine.

(red.) E’ un altro tipo di truffa ben congegnata e per la quale, soprattutto gli anziani, è bene che prestino attenzione. Succede nella bassa bresciana dove alle case di alcuni residenti si mostrano due persone vestite da carabinieri accompagnati da un terzo elemento che viene qualificato come un arrestato per presunti furti. Peccato che le forze dell’ordine non siano vere, così come il loro complice non sia mai finito in manette. Accade che i due falsi militari si presentano alle porte degli anziani parlando di presunte indagini su furti commessi nella zona. Tanto da mostrare come “trofeo” il finto arrestato e presunto autore degli stessi raid.

Viene chiesto ai residenti di poter controllare personalmente se siano stati oggetti di furto e così si fanno indicare la strada verso la cassaforte o i luoghi che contengono denaro e gioielli. Tuttavia, mentre due di loro distraggono il residente di turno, il terzo si impossessa dei valori prima della fuga. Questo meccanismo è già entrato in azione a Borgo San Giacomo dove una famiglia si è vista portare via 6.500 euro e monili vari. Ma si teme che possa essere avvenuto anche a Orzinuovi. E alle vittime non resta altro da fare che denunciare gli episodi ai carabinieri, quelli veri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.