Leno, estorce 47 mila euro a un invalido: arrestato

Vittima 66enne cardiopatico che aveva accettato di prestare denaro, ma mai restituito. E le richieste sono proseguite. Blitz in flagrante dei carabinieri.

(red.) Nelle ore precedenti a sabato 24 novembre un uomo di 50 anni è stato arrestato nel bresciano dai carabinieri di Leno per aver taglieggiato per mesi un vicino di casa 66enne invalido, affetto da cardiopatia. L’autore di questa continua richiesta di denaro, di fatto diventata un’estorsione, era proprio il 50enne con diversi precedenti alle spalle. Approfittando della condizione di salute della vittima, dall’inizio del 2018 avrebbe convinto il più anziano a farsi prestare diverse somme di denaro e giustificandosi con il fatto di comprare un’auto per trovare lavoro. Il 66enne ha accettato la proposta, ma dietro la promessa di farsi restituire i soldi.

Peccato che con il trascorrere dei mesi non solo la vittima non ha ricevuto nulla, ma l’estorsore ha continuato con le richieste e contando sul fatto che l’invalido non potesse reagire. Così si è arrivati a una cifra di 47 mila euro. A questa situazione, però, i carabinieri sono arrivati in vari modi, anche perché la vittima non aveva mai denunciato il caso. Così le forze dell’ordine si sono inserite durante una delle tante consegne di denaro e con un blitz hanno fermato in flagrante il 50enne. Per lui il giudice delle indagini preliminari del tribunale di Brescia ha convalidato l’arresto e il trasferimento in carcere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.