Quantcast

Desenzano, evaso con la fidanzata in auto: arresto

Un 34enne albanese dopo la mezzanotte e mezza doveva trovarsi in casa a Valeggio, invece dopo le 2 era ancora a Desenzano. Per lui scattate le manette.

(red.) Era obbligato a rispettare il “coprifuoco” mentre scontava un arresto ai domiciliari. Peccato che si sia prolungato troppo oltre e sia stato beccato, facendolo finire ancora più nei guai. Si tratta di un 34enne albanese residente a Valeggio, nel veronese, costretto a trascorrere in casa una parte delle sue ore per una vicenda di spaccio di droga e in attesa del processo.

Al massimo, per un permesso di lavoro, poteva stare fuori di casa fino alla mezzanotte e mezza, ma in una notte precedente a sabato 24 novembre era ancora in giro dopo le 2. E’ stato trovato dai carabinieri a bordo di un’auto a Rivoltella di Desenzano del Garda, nel bresciano, mentre era con la propria fidanzata. Colto in flagrante, è finito in manette per evasione e nel processo per direttissima è stato condannato a 10 mesi di reclusione che dovrà scontare in carcere aspettando il processo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.